Diffusore di aromi: guida all’acquisto

I diffusori di aromi sono ormai parte del nostro arredamento, nati con lo scopo di emanare profumazioni per ambienti, in maniera naturale (ad esempio, i bastoncini immersi negli oli profumati) o meccanica, ovvero con “spruzzo” automatico impostato per attivarsi con tempi precisi, oggi sono sempre più oggetti di vero e proprio design.

Non ti accorgeresti nemmeno che sono nella stanza, date le forme e i colori molto belli che possono assumere.

Eppure li senti, nel gradevole profumo che emettono costantemente, e non puoi fare a meno di desiderarli.

I diffusori di aromi sono di vario genere, funzionano in modo diverso e possono avere forme più o meno dettate dal design alla moda del momento.

Se decidi di comprare un diffusore da mettere in salotto dovrai seguire criteri diversi rispetto a un diffusore per bagno o per cucina.

E anche il luogo in cui compri il tuo diffusore conta nella scelta e nel risparmio, ovviamente i diffusori si trovano in tanti negozi di articoli per la casa ma i prezzi, in questo caso, non sono discutibili e non sempre sono alla portata di tutti.

La maggior parte delle persone preferisce comprarli online, su siti come Amazon ad esempio, dove le offerte e gli sconti si applicano liberamente e la scelta è vastissima.

Ovviamente se cerchi un diffusore più elegante o più potente, sarà più costoso di un diffusore semplice o naturale, ma con l’acquisto online potrai comunque godere di vantaggi convenienti.

Come scegliere un diffusore di aromi?

A proposito di scelta, in base all’uso che devi farne devi saperti orientare nel vastissimo mondo dei prodotti del genere, soprattutto se compri online.

Un diffusore di aromi per salotto o per camera da letto, o un diffusore di aromi da usare per la tua palestra o per il corso di Yoga, deve avere possibilmente una forma gradevole, elegante, “mimetizzante” .

Se per i locali pubblici è sempre meglio scegliere un diffusore a spruzzo automatico, per il salotto di casa puoi anche affidarti ai diffusori naturali (ad assorbimento di olio, o a bruciatura lenta) che cambierai tu man mano che l’aroma si attenua.

Diverso il discorso per i diffusori da usare in cucina o nel bagno o nello spogliatoio della tua palestra o della tua scuola di Yoga! In quel caso è fondamentale che oltre a profumare assorbano gli odori sgradevoli.

Puoi sceglierli sia automatici che naturali, basandoti sulla necessità più immediata del locale.

I diffusori di aromi si possono usare anche per le “aromaterapie” ovvero metodi di guarigione e di alleviamento del dolore che usano proprio gli odori per rilassare i pazienti.

In quel caso esistono dei diffusori pensati appositamente che coniugano emanazione del profumo a colorazione del contenitore, grazie a un sistema di lampade led.

Il colore associato all’odore velocizza il processo di assimilazione della terapia.

Tra i migliori diffusori dell’era moderna troviamo quelli a ultrasuoni, novità assoluta del nuovo millennio. Il vantaggio? Non servono fonti di calore.

Gli ultrasuoni fanno vibrare la materia, in questo caso il liquido profumato, e lo costringono così a “bollire” a freddo, tramutandolo in profumo senza bruciare.

Ottimi per la casa, sono però più costosi per cui vengono usati di più da aziende che si occupano di aromaterapia o di lezioni di Yoga o di palestre.