Frullatore: guida all’acquisto

Versatili, pratici e molto usati in cucina, i frullatori sono tra gli elettrodomestici più diffusi, presenti in quasi tutte le case.

Parliamo di frullatori tradizionali e non di frullatori a immersione, benché si chiamino entrambi frullatori, un sistema non vale l’altro. 

Le funzioni e le capacità dei frullatori con il bicchiere esterno sono diverse da quelli dei dispositivi ad immersione.

I frullatori tradizionali occupano più spazio ma offrono il notevole vantaggio di permettere a chi li utilizza di avere le mani libere, perché lavorano da soli senza aver bisogno, come accade con gli apparecchi a immersione, che qualcuno regga l’apparecchio o il recipiente.

Ma questa non è l’unica differenza tra i frullatori a immersione e i frullatori classici con caraffa.

I frullatori tradizionali non possono essere usati per fare la maionese ne per montare la panna o gli albumi d’uovo a neve e, solo quelli di fascia più alta tritano la frutta secca e grattugiano il formaggio. 

I frullatori classici con caraffa sono eccellenti per liquefare il cibo, trasformarlo in frullati o creme e per fare zuppe e pappe per bambini.

A seconda del modello, il frullatore tradizionale può essere adatto anche a tritare il ghiaccio per cocktail e granite.

In questo articolo trovi sei fattori fondamentali per scegliere il frullatore più adatto alle tue esigenze e alcuni modelli consigliati in base al budget a disposizione.

Se ad esempio il frullatore ti serve solo per preparare un frullato al giorno, può andare benissimo anche un apparecchio di fascia bassa.

Se invece pensi di utilizzare il frullatore in maniera più intensiva, ad esempio per fare molti frullati, zuppe e magari provare anche a fare la crema di nocciole in casa, decisamente è meglio orientarsi su un prodotto dal budget più elevato. 

Caraffa del frullatore

Un altro fattore da considerare riguarda la tipologia della caraffa del frullatore, la scelta tra le caraffe è limitata al vetro o alla plastica.

La differenza sta nel fatto che il vetro è più pesante, però è anche un materiale più duraturo e resistente, può essere sempre lavato in lavastoviglie e sarà sicuramente senza bisfenolo A (una molecola fondamentale nella sintesi di alcune materie plastiche e di alcuni additivi).

La plastica invece è sicuramente più leggera però è soggetta con il tempo a rigarsi e a rovinarsi, soprattutto se lavata spesso in lavastoviglie.

Inoltre, per l’utilizzo sicuro del frullatore anche per frullare zuppe calde, bisogna fare attenzione che la caraffa in plastica non sia composta da bisfenolo A che, a contatto con le sostanze ad alta temperatura rilascia sostanze tossiche.

Funzioni del frullatore

Di solito nei modelli di fascia alta sono presenti alcuni pulsanti che attivano il frullatore per ottenere delle particolari funzioni. 

Ad esempio molti modelli hanno una funzione tritaghiaccio, altri hanno una funzione apposita per realizzare degli smoothies o frullati e altri ancora presentano una funzione per la pulizia automatica delle lame e della caraffa

Lame del frullatore

È importante fare caso al profilo delle lame e al loro numero, da questo fattore dipendono infatti la qualità del vortice che le lame creeranno all’interno della caraffa e le prestazioni che offriranno. 

Ad esempio le lame dal profilo liscio sono idonee alla creazione di frullati e smoothies, mentre le lame dal profilo seghettato sono più indicate per tritare il ghiaccio o ridurre in poltiglia le noci.

Il numero delle lame è un fattore che può fare la differenza in termini di efficacia: più lame equivalgono ad una più ampia superficie di contatto con gli ingredienti che stiamo frullando.

La maggioranza dei frullatori dispone di quattro lame ma ci sono dei modelli a sei lame, soprattutto sui prodotti di fascia più alta.

Modalità di accensione del frullatore

Nei modelli di fascia più bassa è solitamente presente solo un pulsante che permette di accendere il frullatore a impulsi.

In molti modelli di fascia media è presente una manopola che permette sia di selezionare il livello di intensità del frullatore sia di utilizzarlo ad impulsi.

Infine, nei modelli di fascia più elevata è presente di solito una pulsantiera o una manopola che permette non solo di selezionare diversi livelli di velocità ma anche di accedere a diverse funzioni.

Potenza del motore del frullatore

Il fattore più importante da considerare, prima di scegliere il frullatore giusto per te, è senza dubbio la potenza del motore.

Si trovano in commercio frullatori che vanno da 300 watt fino a oltre 1200 watt. 

La differenza tra queste potenze non sta tanto nelle prestazioni sul singolo frullato, in quanto il risultato finale è molto simile tra frullatori di potenze diverse, ma nella la durata del prodotto nel tempo e nella possibilità di utilizzarlo per lunghe riprese di lavoro.

Ad esempio è più facile preparare più frullati consecutivamente con un frullatore potente che non ha bisogno di fermarsi per raffreddare il motore.

Inoltre un frullatore potente permette di preparare cose più particolari come il burro di arachidi o la pasta di mandorle perché è in grado di tritare anche gli ingredienti più duri.

Praticamente tutti i frullatori casalinghi montano un motore di tipo CC, ovvero a corrente continua.

Questi motori si surriscaldano facilmente, per questo motivo vanno utilizzati a intermittenza ed hanno bisogno di pause per raffreddarsi ogni 3 o 4 riprese di lavoro.

Ci sono frullatori con motori CA, ovvero a corrente alternata, solitamente utilizzati sui frullatori professionali.

Praticità d’uso del frullatore

Ci sono alcune caratteristiche presenti nei frullatori che ne rendono più o meno pratico l’uso.

In alcuni modelli è presente un buco sul coperchio più o meno largo che permette l’inserimento di liquidi o di altri ingredienti durante la lavorazione.

Inoltre è importante fare caso a come la caraffa si aggancia al corpo motore, ovvero se è presente un sistema che la blocchi oppure no.

Alcuni modelli hanno un blocco lame separabile che può essere sganciato dalla base e quindi lavato più approfonditamente. 

Infine, per la stabilità del frullatore durante il suo utilizzo, è importante verificare la presenza di piedini antiscivolo al disotto della base, possono essere fatti a ventosa oppure semplicemente con degli inserti in gomma antiscivolo.

Spesso si trova, nella parte inferiore del frullatore, un vano per avvolgere il cavo di alimentazione.

La nostra scelta di frullatori

169,99€
300,99
disponibile
2 nuovo da 169,99€
1 usato da 158,09€
Amazon.it
Spedizione gratuita
119,00€
169,00
disponibile
2 nuovo da 119,00€
Amazon.it
158,94€
179,00
disponibile
4 nuovo da 158,94€
4 usato da 82,16€
Amazon.it
Spedizione gratuita
30,49€
30,99
disponibile
8 nuovo da 30,44€
Amazon.it
Spedizione gratuita
37,64€
disponibile
1 nuovo da 37,64€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 25 Settembre 2020 14:59