Il mercato degli smartwatch si è sviluppato recentemente nel mondo della tecnologia e sembra sia subito diventato di grande successo. Specialmente visto che Apple ci ha messo del suo creando il proprio iWatch. Ma dimentichiamoci di Apple per il momento, c’è già abbastanza competizione là fuori per rendere difficile la scelta giusta.

Tutte le principali aziende di tecnologia hanno investito molto in questo mercato e stanno puntando parecchio sul successo degli smartwatch. Ma partiamo dall’inizio.

Cos’è uno smartwatch

Si tratta dei cosiddetti orologi “intelligenti” dotati solitamente di un display touch e che permettono di utilizzare il proprio smartphone senza doverlo estrarre dalla tasca o dalla borsa. Con uno smartwatch, infatti, potrai ricevere notifiche, telefonare, controllare la riproduzione di brano musicali e ricevere indicazioni stradali.

Questi orologi sfruttano la tecnologia Wi-Fi o Bluetooth per connettersi allo smartphone. Attualmente sul mercato esistono varie tipologie di smartwatch: eleganti, economici, sportivi, quadrati, circolari e di lusso. Alcuni sono dotati anche del supporto di schede SIM.

Ma se stai leggendo questo articolo di certo vorrai sapere come poter riconoscere i migliori smartwatch presenti sul mercato.

Come scegliere uno smartwatch

Prima di comprare uno smartwatch devi valutarne le caratteristiche, da quelle hardware a quelle software.  Allora eccoti dei consigli per l’acquisto di di uno smartwatch.

Display circolare o quadrato

La scelta della forma del quadrante dipende sopratutto dai tuoi gusti personali. Detto questo, però, tieni presente che i quadrati sono sicuramente più comodi nell’utilizzo.

Nell’effettuare la tua scelta valuta anche la tipologia di display OLED / AMOLED o LCD. Infatti, mentre i primi assicurano una discreta autonomia, i secondi risultano sicuramente più visibili alla luce solare.

Ti segnalo inoltre che alcuni smartwatch hanno il display che si accende solamente se si fa un “tap” su di esso oppure se si porta il braccio verso il volto. Questa opzione permette di risparmiare un po’ di batteria rispetto ai cosiddetti modelli “always on” che, appunto, restano costantemente accesi.

Sistema operativo

Ovviamente ciascun sistema operativo è in grado di comunicare con modelli di smartphone differenti.

  • WatchOS
    Sistema operativo Apple che, ovviamente, funziona solo con iPhone. Scelta obbligata per tutti i possessori di smartphone Apple.
  • Android Wear
    Versione ottimizzata di Android per smartwatch. Compatibile con Android 4.3 e versioni superiori. Scelta obbligata per tutti i possessori di smartphone Android.
  • Altri sistemi operativi
    Attualmente sul mercato sono presenti alcuni smartwatch dotati di sistemi operativi creati ad hoc dalla casa. Come ad esempio Tizen OS di Samsung.

Funzionalità aggiuntive

Prima di scegliere uno smartwatch devi accertarti che questo disponga di tutte le funzioni di cui necessiti. Esistono numerose funzioni aggiuntive presenti sui vari modelli, ad esempio: rilevamento del battito cardiaco, slot per SIM, microfono, altoparlante, resistenza alle intemperie, impermeabilità, resistenza ai graffi, GPS e contapassi.

Controlla anche l’autonomia della batteria, la varietà dei cinturini di ricambio, la potenza del processore e la quantità di memoria interna e della RAM.

Quale smartwatch comprare

Di seguito ti riporto quelli che, a mio avviso, sono i migliori smartwatch attualmente presenti sul mercato, divisi per fasce di prezzo.

 

Smartwatch economici (massimo € 110)

Smartwatch di fascia media (da € 110 a € 200)

Smartwatch di fascia alta (da € 200 in su)